SABRINA CONTIERO

received_2640886769471263.jpeg

La sua passione per la musica è iniziata quando aveva 10 anni, e all’età di 16 ha intrapreso la carriera orchestrale suonando come violinista nell'Orchestra Giovani Musicisti Veneti di Treviso diretta dal M° Francesco Pavan. Ha continuato il perfezionamento della professione con altre compagini come I Polli(ci)ni, la Young Solidarity Orchestra diretta dal M° Raimondo Capizzi e l’Orchestra del Conservatorio di Rovigo, diretta dal M° Elisabetta Maschio.  


Ha studiato con numerosi docenti tra cui il M° Andrea Ferrari, il M° Fabrizio Scalabrin, il M° Tommaso Luison, il M° Giovanni Angeleri e attualmente è allieva del M° Luca Marzolla.

 

Dal 2018 ricopre il ruolo di professore d’orchestra nella Nova Symphonia Patavina, diretta dal M° Davide Fagherazzi e ha collaborato con l'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta nella produzione 2022 Made in Italy, diretta dal M° Antonio Ballista.

Ha avuto l’opportunità di esibirsi in alcuni dei Teatri più prestigiosi del nord Italia quali il Teatro Verdi di Padova, Il Teatro Sociale di Rovigo, Il Teatro Eden di Treviso, Il Teatro degli Arcimboldi di Milano, e il Teatro Mario Del Monaco di Treviso. 

Da quando è salita per la prima volta sul palco, ha intrapreso un viaggio fatto di emozioni ed intense relazioni che l’hanno portata a collaborare con professionisti di ogni genere musicale che hanno alimentato in lei la voglia di ricerca e sperimentazione del suono. 

 

Trova il violino uno degli strumenti più versatili e per questo motivo negli ultimi anni si è avvicinata anche al repertorio pop-rock, provando l’esperienza di esibirsi in alcuni tra i più importanti palchi e Live Club del settentrione come il Cockney London Pub di Correzzola (PD) e il Black Horse di Cermenate (CO). 

Dal 2017 collabora con la Nord Sud Ovest Band, tribute band di Max Pezzali e 883 e dal 2018 è violinista titolare degli Aironi Neri, Nomadi Cover Band. Negli ultimi anni ha avuto il piacere di interpretare anche i migliori successi di De Andrè, Battisti e De Gregori con gli Otogrì.

 

Dal novembre 2020 si è avvicinata alla musica da film registrando le musiche per il cortometraggio Insieme, diretto da Lorenzo Sepalone e vincitore di numerosi premi, tra cui Premio miglior film a Visioni Italiane (sez. Visioni Acquatiche).

Nel 2021 ha partecipato alla produzione cinematografica “Quel posto nel Tempo” con l’Orchestra del Dipartimento di Musica Applicata all’Immagine del Conservatorio di Rovigo, diretta dal M° Stefano Celeghin, sotto la supervisione del M° Marco Biscarini. Il film vede come attore protagonista Leo Gullota e regista Giuseppe Alessio Nuzzo ed è stato presentato alla 79° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Con la stessa Orchestra, nel 2022 ha portato in scena Flatlandia, opera multimediale in un atto liberamente ispirata al racconto fantastico a più dimensioni di Edwin Abbott. Ideazione, sceneggiatura e testi: Vincenzo Soravia. Libretto: Andrea Vivarelli, Direttore d'orchestra: M° Stefano Celeghin, Regista: Claudio Ronda.